banner ad

Recensione – Alice senza niente, Pietro De Viola

Articolo pubblicato in: RECENSIONI LIBRI

Pinterest

Arriviamo un po’ in ritardo a recensire Alice senza niente di Pietro De Viola, ma ci teniamo particolarmente a parlare di questo libro perché negli ultimi giorni sta diventando il simbolo della situazione di moltissimi giovani laureati italiani.
Alice è una trentenne laureata in scienze politiche che passa da lavoretto precario all’altro: agente immobiliare, promoter telefonica, commessa, volatinatrice. Convive con il fidanzato Riccardo, laureato in Giurisprudenza, che si mantiene a stento con delle lezioni private di chitarra. Il libro si snoda attraverso una giornata tipo di Alice: un colloquio di lavoro massacrante per aggiudicarsi un posto come cassiera al supermercato, che ha chiaro esito negativo; la condivisione del monolocale con Riccardo e i suoi allievi di chitarra; un caffè (rigorosamente offerto) con un’amica che, pur godendo di un posto fisso, non fa che lamentarsi; e infine il diversivo al solito problema del “che cosa mangiare per cena con pochi soldi?: partecipare a un vernissage e abbuffarsi per dimenticare, anche per una sola sera, della spesa, dell’affitto e delle bollette.
Pietro De Viola ha 32 anni, è siciliano, e ha incontrato le stesse difficoltà del suo personaggio nel mondo del lavoro. Esasperato da questa situazione, nel 2010 ha scritto Alice senza niente e l’ha messo on line, scaricabile gratuitamente: dopo 35mila copie scaricate in formato ebook, l’editore Terre di mezzo l’ha pubblicato in formato cartaceo.
Moltissimi sono i giovani che hanno ritrovato la propria storia, o parte di essa, in quella di Alice, tanto che su Twitter grande successo ha avuto l’hashtag #iosonoalice, per condividere queste esperienze.
Il sito di Alice senza niente è www.alicesenzaniente.altervista.org.

Pietro De Viola, Alice senza niente
Terre di mezzo editore, 91 pp., 10 €

banner ad
  • Facebook
  • Twitter
  • RSS
  • Email
  • FriendFeed
  • Google Plus
  • OkNotizie
  • LinkedIn
  • Digg
  • Reddit

Articolo pubblicato in: RECENSIONI LIBRI

Tags:

About the Author:

RSSComments (0)

Trackback URL

Leave a Reply