banner ad

A Bevilacqua e Camon il premio letterario «Dante Graziosi – Terra degli aironi»

Articolo pubblicato in: DAL PIEMONTEFEATURED

Pinterest

In occasione del ventennale della morte del compianto e stimato scrittore novarese Dante Graziosi, illustre custode dei valori e delle tradizioni più profonde della nostra terra, si è celebrata il 29 settembre a Novarello (Novara), il prestigioso “Premio Letterario Terra degli Aironi? per la narrativa di pianura, corredata da un una serie di appassionati interventi di note personalità politiche quali il Sen. Ezio Leonardi, l’Assessore provinciale alla Cultura Alessandro Canelli, l’Assessore al Comune di Novara Paola Turchelli, nonchè il Dott. Roberto Cicala e il Presidente dell’ATL Maria Rosa Fagnoni.
Gli interventi hanno toccato essenzialmente tematiche e pensieri legati alla personalità e alla produzione letteraria di Dante Graziosi.
A chiusura lavori un nostalgico documentario intitolato Una Topolino amaranto a cura dell’autore televisivo Paolo Taggi.
In seguito alla cerimonia si è svolta la Sesta edizione del Premio Letterario Dante Graziosi. Ad Alberto Bevilacqua, assente per motivi di salute, è stato assegnato il Premio alla carriera mentre allo scrittore Ferdinando Camon è stato assegnato il Premio all’opera edita. Per la narrativa inedita ambientata in pianura, sono stati premiati: Alessandro Cuppini con il racconto “Nel delta? come primo classificato; Giovanni Punzi con “La Malesia a quattro pedalate da casa? come secondo classificato; come terzo ex aequo Roberto Cardano con “Le anguille?; Renzo Fiammetti con “Cartoline da oltre l’orizzonte?. Segnalato infine il racconto di Luisa Marangon “La gamba d’oro?.
Nonostante una piovosa giornata settembrina la sala di Novarello era gremita di un pubblico nutrito giunto da ogni zona della nostra Provincia. Un fatto indicativo dell’affetto e dell’attaccamento del lettore novarese a iniziative di questo tipo e a mantenere viva la cultura del nostro territorio.
Dante Graziosi era nato nel 1915 in un paesino circondato da risaie poco distante da Novara. Noto medico veterinario, parlamentare, presidente dei Coltivatori diretti, autori di testi scientifici correlati alla zootecnica, infine autore di romanzi legati ad avvenimenti della sua terra, che vengono narrati con uno stile semplice che ci riporta a rivivere i tempi passati della dura vita degli agricoltori, dell’ultimo conflitto mondiale e delle tradizioni del territorio novarese.
Il suo esordio avviene nel 1972 con “La terra degli aironi?, inseguito con “Storie di brava gente?, ma il successo arriva con “Una topolino amaranto? dove l’autore descrive il proprio lavoro di veterinario, dei tortuosi tragitti guidando la sua Topolino su strade sterrate per raggiungere sperduti cascinali. Nel 1987 pubblica “Nando dell’Andromeda? trattando come tema un singolare protagonista, un “camminante?: un uomo libero senza una meta, una famiglia e un tetto. Un personaggio di un passato che ormai scompare dai ricordi lasciando dietro di sé un senso di nostalgia su quei tempi difficili ma carichi di genuinità.
Graziosi muore nel 1992 e a lui verrà dedicato il premio riservato a racconti di pianura.

banner ad
  • Facebook
  • Twitter
  • RSS
  • Email
  • FriendFeed
  • Google Plus
  • OkNotizie
  • LinkedIn
  • Digg
  • Reddit

Articolo pubblicato in: DAL PIEMONTEFEATURED

About the Author: Articolo pubblicato dalla redazione di Torino Libri.

RSSComments (0)

Trackback URL

Leave a Reply